Titolo: Musumeci, Scilipoti e Bertolaso

Il "fascista per bene" Musumeci, presidente della Regione Sicilia, sostenuto all'epoca anche da certa sinistra, butta dentro nel minestrone del suo governicchio Bertolaso e Scilipoti. ChissÓ cosa avrebbe da dire adesso il prof. Giuseppe Barone (chiamato affettuosamente Uccio) ex Direttore Dipartimento Scienze Politiche e Sociali dell'UniversitÓ degli studi di Catania, esponente storico della sinistra siciliana che appoggi˛ Musumeci pur in presenza nella lista del fascista di gente come Pellegrino, che si appell˛ per il voto alle famiglie mafiose di San Cristoforo e fratello di un mafioso. Ora il "compagno" Uccio deve rispondere, tra l'altro, alla Giustizia insieme a molti suoi pari di associazione a delinquere, corruzione e turbativa d'asta, tutti volti ad alterare il naturale esito dei bandi di concorso nell'universitÓ catanese. Adesso pensate a questa gentaglia governare il Paese. Ma pensate anche l'attenzione che questi miserabili fatti costituiscono la prima pagina dei media, almeno in Sicilia. E l'ambiente? E il fatto che la desertificazione interessa ormai otre l'87% dell'intero territorio isolano? E chi se ne frega, come avrebbe detto il camerata Paolone. Musumeci & C. confidano molto nell'amnesia dei siciliani.