News

 

Titolo: Caserta. Crollano le scuole

Mentre "crollano" le scuole a Caserta i giovani fanno qualche passo pi¨ in lÓ per non essere travolti. A Caserta chiudono le scuole superiori per il fallimento della politica e per l'incapacitÓ di cinici amministratori e tecnici che hanno ampiamente dimostrato di non essere all'altezza delle loro responsabilitÓ. I pilastri in cemento armato non si sbriciolano dalla sera alla mattina, mentre i protocolli tecnici ci dicono cosa fare nella manutenzione ordinaria o straordinaria di un bene nel corso del tempo. Si sta raccogliendo quello che si Ŕ seminato in tanti anni di malapolitica e di asineria tecnica. Ma i giovani, i giovani studenti che frequentavano quelle scuole e che sono stati forzatamente buttati fuori dove stanno? Non si ha alcuna percezione della loro presenza, della loro protesta, delle loro proposte. Che succede? Tanto la scuola Ŕ inutile? E' vero che in Italia siamo gli ultimi in Europa per numero di laureti, il 22% e che in una classe di diplomandi appena 3 su 25 scelgono l'universitÓ per completare la loro formazione scolastica. Ci˛ significa che il futuro non appartiene a questo Paese. Nessuno mette idee da parte per il futuro! Qui siamo per˛ a una vera e propria complicitÓ culturale di quanti dovrebbero difendere a tutti i costi la loro scuola, quale palestra di formazione e di vita e invece appaiono indifferenti o addirittura latitanti. Desidero tanto essere smentito.

 
   
   

  

   
   
   

Powered by Antonio Cucciniello - 2007 -